lunedì 8 aprile 2013

la seppellitrice di sogni

distinguendo l'aspetto umano da quello politico in questo giorno, oggi più che mai, urge e si necessita rammentare la cesura storica creata da m.thatcher e r.regan. il mercato al cento per cento e l'intervento dello stato il meno possibile hanno depauperato la salute dell'umanità. giocoforza siamo arrivati dove siamo arrivati.. hanno applicato politiche diametralmente opposte a quelle dei loro precedenti convinti in una evoluzione economica innovativa sostenibile proporzionata al futuro. ad oggi volgendo lo sguardo al passato apprendiamo come invece il massimo dello sviluppo economico ed umano sia stato ottenuto proprio precedentemente i loro mandati.
mi vengono subito alla mente j.carter e t.roosevelt in
questi due video. nessun "toro dell'economia" è stato liberato per contro valori di stato come lavoro sicuro, sanità pubblica e pensioni sono stati accantonati in nome dell'evoluzione sociale.
sicuramente sono stati pragmatici e rivoluzionarono la società ma mi chiedo come le civiltà future guarderanno alla nostra, considerato l'elevato grado tecnologico e di patrimonio intellettivo e come oggettivamente giudicheranno le azioni intraprese.
disse m.thatcher: "Dove c'è discordia, che si possa portare armonia. Dove c'è errore, che si porti la verità. Dove c'è dubbio, si porti la fede. E dove c'è disperazione, che si possa portare la speranza" aggiungo: purtroppo la speranza non è una soluzione!

2 commenti:

  1. Come dice Obama, "Thatcher era una grande amica dell'America".

    RispondiElimina
  2. ... entropia... - Corrado

    RispondiElimina